QUATTRO PROFILI PROFESSIONALI PER QUATTRO AREE DI COMPETENZA. ECCO I NUOVI DELEGATI REGIONALI AIFBM. PUNTO DI RIFERIMENTO PER STRUTTURE ALBERGHIERE E RISTORATIVE ITALIANE

#aifbm #territorio #manager

Tempo di lettura: 4 minuti

AIFBM

L’Associazione Italiana F&B Manager ha lo scopo di elevare il livello ed il prestigio professionale dei F&B MANAGER, nonché di contribuire al costante aggiornamento e alla crescita della categoria

Coltivare la cultura del F&B Management di qualità. È questo l’obiettivo che AIFBM persegue fin dalla sua nascita. Potenziare le competenze, la professionalità, le attitudini e la mentalità di una figura chiave per il settore ristorativo italiano, l’F&B Manager, che sta vivendo oggi in Italia una forte crescita ma che non è ancora stato messo a fuoco correttamente. Per questo è nata la nuova figura del “Delegato regionale”, vero e proprio ambasciatore del F&B Management, punto di riferimento sul territorio per le strutture alberghiere e ristorative italiane. Ecco i quattro delegati, operativi per area di competenza.

AREA | LAGO DI GARDA E TRENTINO

FRANCESCO SAGLIOCCO

Affermato a livello nazionale ed internazionale nel settore dell’hospitality all’interno di importanti e prestigiosi hotel, Francesco Sagliocco ha alle spalle una lunga carriera di successo con esperienze nel mondo del turismo e dell’hotellerie di lusso. Anche alla guida del comparto F&B, in strutture come il 5 stelle svizzero Swiss Diamond Hotel, Palazzo Parigi Milan Hotel & Grand Spa o il Terme di Saturnia SPA & Golf Resort Natural Destination, 5 star, LHW Resort. Da chef de rang a maître, lungo una carriera gli ha permesso di comprendere i diversi tasselli del mosaico del F&B Management e che annovera anche una vasta esperienza nel General Management Department. Un successo fondato su una curiosità e voglia di imparare costanti. «Essere aggiornati – sottolinea Sagliocco – è oggi ormai cruciale, per tutti i profili. Anche per il mondo del F&B, in costante evoluzione. In un mercato competitivo come quello odierno è necessario lavorare molto sulle competenze. Il F&B Manager è una figura in crescita. Che deve essere però ancora ampliata. In Italia c’è ancora molta differenza tra F&B Manager e F&B Manager. A seconda delle realtà nelle quali si è operato. La parte teorica è ancora molto carente. AIFBM in questo può essere una chiave di volta. Una portatrice di know how prezioso attraverso le esperienze e le best practice dei grandi professionisti».

AREA | NAPOLI E COSTIERA AMALFITANA

MARIO VOLPE

Inizia giovanissimo in vari ristoranti e dopo il diploma conseguito presso un istituto alberghiero entra in hotel di lusso italiani ed europei dove ha potuto mettere radici in tutti i reparti del F&B sperimentando i diversi ruoli: commis di sala e chef de rang al River Restaurant del Grand Hotel Savoy di Londra nel 1987, poi chef de rang e Barman in vari hotels stagionali (Grand hotel “Imperale Palace” di Santa Margherita Ligure, “Palace Bron” di Courmayeur, Hotel Cristal in Val Senales, etc.); in seguito ha ricoperto il ruolo di barman unico del Roof Garden “La Pergola” del Cavalieri Hilton di Roma nel 1994-95. Dal 1995 fino al 2002 capo barman dell’Hotel “Holiday Inn Resort” (I.H.G.) di Castel Volturno, dove ha intrapreso il primo incarico di diretto assistente della Direzione nello sviluppo del F&B Department e con frequenti mansioni di Duty Manager. Quindi il ruolo di F&B. Manager al Parco dei Principi di Sorrento e quello di Restaurant Manager a Roma. Dal 2007 è F&B Manager-Sales Executive dell’Hotel Excelsior di Napoli. «In AIFBM si lavora molto sulla formazione, c’è una rete che motiva chi fa questo lavoro e tutto ciò permette di far progredire davvero questa figura professionale. Una figura che sta crescendo ma che deve ancora essere fatta conoscere al mondo imprenditoriale dell’ospitalità italiana. Cercherò di portare qui a Napoli corsi di aggiornamento e formazione per renderli disponibili alla nostra realtà territoriale»

AREA | SICILIA

GIOVANNI LE MURA

Dopo alcune esperienze come gestore di diverse attività ristorative ed event planner, inizia la carriera all’interno del mondo alberghiero, prima come economo poi come Assistant F&B Manager lavorando in resort 4 e 5 stelle tra Sardegna e Piemonte. Ha ricoperto il ruolo da Manager al Four Points by Sheraton di Bolzano coordinando oltre alla ristorazione interna anche la sezione F&B del MEC, il grande centro congressuale collegato direttamente con la struttura. Segue quindi il progetto Mira Hotels prima nel 5* Borgo di Luce Monasteri vicino Siracusa per poi l’anno successivo coordinare i 4 resort della compagnia, tre dei quali Golf resort (4 e 5 stelle), come corporate F&B.Da novembre ricopre il ruolo di F&B Manager al Grand Palladium Hotel Sicilia a Campofelice di Roccella (PA), struttura 5* in modalità All Inclusive con 4 Ristoranti, 7 Bar e comparto MICE. «Una realtà che mi ha permesso di applicare a pieno la mia filosofia di lavoro che mira a valorizzare quotidianamente lo staff, elemento fondamentale per creare strutture ristorative solide, e di dare massima attenzione ai piccoli dettagli che oggi fanno davvero la differenza». «Sono onorato di poter ricoprire il ruolo di Delegato regionale per AIFBM con l’obiettivo di contribuire a sviluppare una mentalità manageriale, in ambito F&B, all’interno di una regione a vocazione fortemente turistica dove però molte strutture non sanno ancora bene cosa sia realmente un F&B Manager».

AREA | COSTA TOSCANA

DANIELE ARZILLI

Fin da giovanissimo inizia la carriera in importanti ristoranti e hotel in Italia e all’estero affiancando prestigiosi Chef. Inizia come commis di cucina nel lontano 1989 fino a diventare Chef nel 1996. Durante le sue esperienze ha frequentato corsi sul management della ristorazione e ha avuto il piacere di collaborare con veri professionisti del settore dai quali ha appreso metodologie che gli hanno dato le basi per una solida crescita professionale. Ha ricoperto anche il ruolo di docente in vari istituti alberghieri, esperienza che gli ha permesso di essere a contatto con ragazzi giovani, di altra mentalità, facendogli capire quanto il mondo del lavoro sia cambiato. Da 10 anni lavora presso il Park Hotel Marinetta, struttura con 150 camere, 4 ristoranti, 4 bar e comparto Mice. All’interno di questa struttura ha ricoperto il ruolo di Chef, F&B Manager e attualmente è l’Executive Chef. «Il mio pallino principale sono i numeri, sono ciò che ti permette di avere il controllo e il quadro generale di tutte le varie situazioni. Credo inoltre molto nel team work. Avere un team affiatato e felice di lavorare vuol dire avere sicuramente dei clienti soddisfatti della loro esperienza. Entrare a far parte dell’AIFBM per me è un sogno che si realizza. Spero di poter diffondere l’importanza del F&B Manager, nell’area a me assegnata, in modo di portare un po’ di professionalità a questo settore, che in certe aree ancora scarseggia».

Seguici sempre sui nostri social

InstagramFacebookLinkedin

Condividi il post

Articoli correlati

Sara Abdel Masih esperta di luxury management
Interviste

SARA ABDEL MASIH. LA LEADERSHIP DEL FUTURO? «EMPATICA E SENSORIALE»

Il BEAM di Bolzano, meeting che promuove lo scambio interdisciplinare nell’industria dell’ospitalità e che riunisce protagonisti del settore ritenuti innovatori, decisori e visionari, ha invitato Sara Abdel Masih come “main speaker” all’edizione 2024.

Carrello chiudi