Filiera  virtuosa

Un progetto che mira ad aumentare la resilienza del sistema ristorazione. Firmato dal Consorzio Tutela Formaggio Asiago, JRE-Jeunes Restaurateurs, Confcommercio Vicenza e Gambero Rosso Creare una nuova filiera virtuosa per la ristorazione. È questo l’intento da cui nasce il nuovo progetto dedicato all’Horeca di oggi e di domani firmato dal Consorzio Tutela Formaggio Asiago con il coinvolgimento dell’associazione JRE-Jeunes Restaurateurs, di Confcommercio Vicenza e Gambero Rosso. Un vero e proprio percorso di collaborazione tra attori dell’Horeca che guardano all’odierna stagione di rilancio del fuori casa con spirito d’iniziativa e volontà di fare rete.

600 ristoranti

L’iniziativa coinvolgerà oltre 600 ristoranti su tutto il territorio nazionale, a partire da quelli del Nord-Est italiano, con 80 serate a tema e degustazioni e un’intensa attività formativa di oltre 300 ore dedicate. L’obiettivo è quello di offrire risposte innovative alle mutate esigenze di consumo, di esprimere in maniera efficace il valore unico dei prodotti d’origine e di provenienza certa, di garantire la trasparenza e la sicurezza delle materie prime impiegate nella ristorazione, raccontando l’importanza dell’alimentazione naturale e creando reti di relazioni basate sul confronto e la reciproca conoscenza tra produttori di Asiago DOP, ristoratori e clienti. In altre parole di aumentare la resilienza del “sistema ristorazione”.

Atteggiamento positivo

L’attività dedicata alla ristorazione si svilupperà nei prossimi mesi con iniziative nazionali e territoriali per rafforzare il sostegno del Consorzio Tutela Formaggio Asiago a ristoratori e cuochi pronti a cogliere il nuovo clima di positività e a rispondere all’evoluzione delle tendenze e richieste del cliente.

«Il percorso verrà sostenuto anche attraverso l’hashtag #siasiagodop – spiegano gli organizzatori – dove quel “Sì” sta a indicare la volontà del Consorzio di Tutela di esprimere e testimoniare un atteggiamento positivo e proattivo che comprende azioni concrete a fianco del mondo della ristorazione nonché una presenza e un supporto costanti».

Condividi il post

Articoli correlati

Sara Abdel Masih esperta di luxury management
Interviste

SARA ABDEL MASIH. LA LEADERSHIP DEL FUTURO? «EMPATICA E SENSORIALE»

Il BEAM di Bolzano, meeting che promuove lo scambio interdisciplinare nell’industria dell’ospitalità e che riunisce protagonisti del settore ritenuti innovatori, decisori e visionari, ha invitato Sara Abdel Masih come “main speaker” all’edizione 2024.

Carrello chiudi