La nuova “Birra non filtrata in lattina” targata Menabrea è solo l’ultimo successo dei tanti progetti lanciati in questi anni dal più antico birrificio d’Italia.

È stata e continua a essere un’estate ricca di novità quella proposta dal Birrificio Menabrea, il più antico in Italia con i suoi 173 anni di attività. La realtà biellese, uno dei più celebri e apprezzati marchi di birra presenti sul mercato, ha lanciato, infatti, un’altra primizia, che si aggiunge ai tanti progetti e ai tanti successi ottenuti da Menabrea nel corso degli anni.

 

Birra non filtrata in lattina

L’ultima nata è la sua “Birra non filtrata in lattina”. Si tratta di un formato sempre più apprezzato dai consumatori. La lattina è connotata dal colore giallo e dalla grafica sempre contemporanea della linea “Arte in lattina”.

È una bionda che valorizza al 100% la naturalezza della birra imbottigliata subito dopo il processo di maturazione senza filtrare i residui dei lieviti, dall’aspetto tipicamente velato, dalle caratteristiche organolettiche intatte e dal gusto pieno e deciso con aromi intensi. La nuova referenza va ad arricchire la nuova line “Arte in…” avviata nel 2019 con la prima “Arte in lattina”, e che oggi contiene la non filtrata sia in bottiglia da 33 cl che in lattina sempre da 33 cl. La linea si rivolge a un pubblico giovane e interpreta le nuove tendenze senza intaccare qualità, tradizione e cultura che sono la forza di Birra Menabrea.

Menabrea per l’Italia

La gamma dei prodotti Menabrea raccoglie anche il successo del progetto dedicato alla bellezza dell’Italia con una linea di 12 bottiglie in limited edition dedicate ad altrettante città: Torino, Milano, Napoli, Firenze, Venezia, Pisa, Roma, Genova, Siena, Verona, Palermo, Bologna.

La speciale skin della bottiglia della più classica tra le birre Menabrea, la Lager, è caratterizzata dalle immagini iconiche delle diverse città e da frasi celebri di poeti, scrittori e personaggi famosi che hanno celebrato quei luoghi. La bellezza e l’unicità del territorio italiano diventano così un “vestito” per la bottiglia di Birra Menabrea. Un invito e un auspicio per ritrovare un #ItaliaAtuttaBirra.

Sostenibilità ed efficienza

Nel segno della positività anche i recenti investimenti mesi in campo da Birra Menabrea per la stagione 2021 mirati ad aumentare la propria capacità produttiva con un impatto energetico sempre più efficiente Birra Menabrea. Dopo il rinnovamento della sala cottura del 2019, ha proseguito con quattro nuove cisterne di fermentazione che sosterranno la maggiore capacità produttiva del birrificio, affiancando le 15 già esistenti. Un importante investimento nell’ottica del risparmio energetico, nella riduzione del consumo d’acqua e delle risorse, che punta ad arrivare alla produzione totale di 250 mila ettolitri all’anno.

Leader di settore

Con la sua storia ultra centenaria, Birra Menabrea ha una posizione consolidata di primario player dell’industria birraria. Produce linee con diversi stili: Linea 150° Bionda – Premium Lager, Ambrata – Premium Amber, Strong – Premium Strong, Rossa – Premium Doppio Malto, Weiss – Non Filtrata di Frumento. Linea Top Restaurant: Light, Pils, Bock e Weiss. E la Christmas Beer – Birra Speciale Rossa. La nuova linea “Arte in…” con Arte Lattina – Pils, Minifusto da 5lt – Pils e Birra non filtrata – Arte in Bottiglia e Lattina non filtrata.

Condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Articoli correlati

Carrello chiudi