CURA E RISPETTO PER LA NATURA. ECCO IL DNA DI UN’AZIENDA GIOVANE CON UN RETAGGIO IMPORTANTE. CHE PRESENTA ALCUNE INTERESSANTI NOVITÀ PER L’HORECA

#acqua #natura #novità

Tempo di lettura: 4 minuti

Nel cuore delle Alpi Retiche, sul confine tra Lombardia e Trentino, Maniva è da sempre sinonimo di cura e rispetto dell’ambiente naturale. Un dna certificato già un quarto di secolo fa, quando la sensibilità al green e l’attenzione al sostenibile non erano ancore entrate nel vocabolario dell’Horeca. Nel 2023, l’azienda di Bagolino festeggia i suoi primi 25 anni. Un compleanno non scontato che l’ha vista nascere in un periodo di grandi trasformazioni del mercato F&B e che oggi ne conferma resilienza, qualità e affidabilità, capace di superare non poche difficoltà per trovare un ruolo all’interno del mercato dell’acqua minerale.

BELLEZZA, PUREZZA, SOSTENIBILITÀ

Profondamente radicata sul territorio – dove nascono le sorgenti dell’acqua minerale Maniva, Vaia e Balda – Maniva ha fatto della preservazione dell’eco-sistema nel quale opera un tratto distintivo. Non a caso il vetro è il materiale più spesso usato per incontrare l’interesse degli operatori del fuori casa e dei consumatori. Le bottiglie in vetro non sono, dunque, semplici forme, ma un mezzo per esprimere l’unicità dell’azienda, ognuna con una propria missione.

OGNI BOTTIGLIA UNA MISSIONE

L’etichetta dell’acqua minerale dedicata alla ristorazione, Maniva Chef (75 cl), applicata a una bottiglia di purezza cristallina, comunica la provenienza alpina dell’acqua con l’evocativa irregolarità del bordo superiore. Acqua Minerale Classica, in vetro, si rivolge all’alta ristorazione con una bottiglia di classica modernità caratterizzata dal giglio fiorentino inciso, per ricordarne la provenienza toscana: l’Oasi Protetta delle Foreste Casentinesi, dove l’azienda ha bonificato un’area produttiva abbandonata, facendo ripartire la produzione.

PROSSIMITÀ E QUALITÀ

Avere un’anima green per Maniva significa anche essere vicini al luogo di consumo. La scelta di Chiusi della Verna, con le due fonti Classica e Verna, ha questo significato. Da qui viene l’idea di usare una nuova bottiglia in vetro per due acque minerali. Sostenibilità e servizio alla clientela sono anche alla base del lancio nel 2019 della Mineral Seltz Maniva, prima e unica acqua di Seltz a base di acqua minerale in fusti da 20 litri a rendere. Un prodotto subito scelto dagli operatori più sensibili alla qualità dei cocktail preparati.

UNA NUOVA BOTTIGLIA DI ALTA QUALITÀ

La nuova Bottiglia AQ, acronimo di Alta Qualità, veste l’acqua minerale alpina Balda, per la ristorazione geolocalizzata a Nord, e la toscana Verna, per quella toscana e del Centro Italia. Una bottiglia dalle forme essenziali e inedite che appartengono a un’idea di eleganza senza tempo.

SMILE-BOX, UN NUOVO CONTENITORE

Il 2023 sarà anche l’anno dello Smile-Box, il nuovo contenitore di Acqua Maniva pH8 interamente riciclabile e in due formati, da 50 e da 100 cl. Una grande innovazione di prodotto che si ispira ai criteri della migliore sostenibilità, del riciclo e del recupero. Lo “Smile-Box” protegge l’acqua dalla luce sin dal riempimento, preservando inalterate le caratteristiche organolettiche e i benefici alcalini delle sue naturali proprietà. Al riparo da ossigeno e luce, l’acqua Maniva è alleata del benessere corporeo e nel formato da 50 cl è ideale per il comparto dell’hospitality.

Seguici sempre sui nostri social

InstagramFacebookLinkedin

Condividi il post

Articoli correlati

Sara Abdel Masih esperta di luxury management
Interviste

SARA ABDEL MASIH. LA LEADERSHIP DEL FUTURO? «EMPATICA E SENSORIALE»

Il BEAM di Bolzano, meeting che promuove lo scambio interdisciplinare nell’industria dell’ospitalità e che riunisce protagonisti del settore ritenuti innovatori, decisori e visionari, ha invitato Sara Abdel Masih come “main speaker” all’edizione 2024.

Carrello chiudi