IL 20 MARZO SI APRE IL TERMINE PER LA RICHIESTA DEL FONDO PREVISTO DAL PNRR PER MIGLIORARE I SERVIZI DI OSPITALITÀ E POTENZIARE LE STRUTTURE RICETTIVE, IN OTTICA DI DIGITALIZZAZIONE E SOSTENIBILITÀ

#incentivi #riqualificazione #pnrr

Tempo di lettura: 5 minuti

Tutto pronto ormai per l’atteso Fri-Tur, il Fondo rotativo imprese per il sostegno agli investimenti di sviluppo nel turismo promosso dal Ministero per il Turismo nell’ambito del Pnrr. La dotazione è di € 780 milioni, di cui 180 stanziati per il contributo diretto alla spesa e 600 per il finanziamento agevolato concesso da Cassa Depositi e Prestiti. A cui si aggiungono ulteriori 600 milioni concessi dalle banche che aderiscono alla Convenzione firmata da Ministero del Turismo, Associazione Bancaria Italia e CDP.

RIQUALIFICAZIONE RICETTIVA

La data da segnare in agenda è il 20 marzo, ore 12. Da quel momento – e fino alle ore 12 del 20 aprile – sul sito di Invitalia sarà possibile inviare la domanda per interventi che puntino a migliorare i servizi di ospitalità e a potenziare le strutture ricettive, in un’ottica di digitalizzazione e sostenibilità ambientale. In particolare il focus è su interventi di riqualificazione energetica e antisismica, eliminazione delle barriere architettoniche e altri ambiti in grado di facilitare il raggiungimento di nuovi standard di qualità di livello internazionale.

COSA SI PUÒ FARE

da realizzare entro il 31.12.2025

_ riqualificazione energetica e antisismica

_ eliminazione delle barriere architettoniche

_ manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, installazione di manufatti leggeri

_ realizzazione di piscine termali (solo per gli stabilimenti termali)

_digitalizzazione

_acquisto o rinnovo di arredi

REQUISITI

I progetti devono prevedere spese ammissibili, al netto dell’iva, comprese tra 500.000 euro e 10 milioni di euro. I richiedenti, al momento della domanda, devono gestire un’attività ricettiva o di servizio turistico in immobili o aree di proprietà di terzi o essere proprietari degli immobili presso cui è esercitata l’attività che è oggetto dell’intervento.

A CHI SI RIVOLGE

 

alberghi, agriturismi

 

strutture ricettive all’aria aperta

 

imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale

 

stabilimenti balneari e complessi termali porti turistici

 

parchi tematici, inclusi quelli acquatici e faunistici

AGEVOLAZIONI

Sono previste due forme di incentivo.

  1. Contributo diretto alla spesa: concesso sulla base degli importi ammissibili delle spese; percentuale massima del 35% dei costi e delle spese ammissibili.
  2. Finanziamento agevolato: concesso da CDP a un tasso nominale annuo pari allo 0,5%, con una durata compresa tra 4 e 15 anni, comprensiva di un periodo di preammortamento della durata massima di 3 anni.
  3. Finanziamento bancario abbinato al finanziamento agevolato.

La somma delle tre componenti non può essere superiore al 100% del programma ammissibile.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

dal 20 marzo 2023 (ore 12) fino al 20 aprile 2023 (ore 12)

Seguici sempre sui nostri social

InstagramFacebookLinkedin

Condividi il post

Articoli correlati

Sara Abdel Masih esperta di luxury management
Interviste

SARA ABDEL MASIH. LA LEADERSHIP DEL FUTURO? «EMPATICA E SENSORIALE»

Il BEAM di Bolzano, meeting che promuove lo scambio interdisciplinare nell’industria dell’ospitalità e che riunisce protagonisti del settore ritenuti innovatori, decisori e visionari, ha invitato Sara Abdel Masih come “main speaker” all’edizione 2024.

Carrello chiudi