Nasce il nuovo Prosecco D.O.C. Rosé Don Giovanni Da Ponte.

TROVATE LA DISTILLERIA ANDREA DA PONTE SU: www.daponte.it

Quest’anno, la Distilleria Andrea Da Ponte festeggia l’arrivo della bella stagione con 

una superba novità: il nuovo Prosecco DOC Rosé Don Giovanni Da Ponte, uno spumante brut fresco e decisamente brioso, che la distilleria dedica a Lorenzo Da Ponte, il più illustre antenato del fondatore. Artista eclettico, Lorenzo scrisse per Wolfgang Amadeus Mozart il libretto per la rinomata e amatissima opera lirica Don Giovanni.

Tutta la brillantezza del genio Da Ponte

Lorenzo Da Ponte è stato uomo brillante e spregiudicato, amante della musica e delle cose più gioiose e gradevoli della vita. Fu poeta di corte, impresario, insegnante, negoziante e librettista per i più famosi autori di opere liriche. Tra questi, basta citare Mozart che volle le sue parole per Le nozze di Figaro, Così fan tutte e soprattutto per lo splendido Don Giovanni che sicuramente ha rispecchiato al meglio l’animo elegantemente libertino e giocoso del grande librettista. L’opera, a cui pare abbia contribuito anche Giacomo Casanova, vide per la prima volta le scene a Praga nel 1787 nell’attuale Teatro degli Stati: all’oggi, viene definita come uno dei capolavori della musica e della cultura occidentale in generale.

Un prosecco dall’indole spumeggiante

Di un elegante color rosa pallido con riflessi corallini, che ricorda la vibrante freschezza dei petali di rosa, il nuovo Prosecco DOC Rosé Don Giovanni Da Ponte richiama l’estro e l’indole serena, irruenta e spumeggiante del grande Maestro nel suo perlage cristallino e in un bouquet intenso e floreale che stuzzica con delicate note di frutti di bosco, ribes e fragoline selvatiche. Il connubio perfetto tra le uve Glera e Pinot Nero donano al prosecco un gusto sapido e fresco, rotondo e appagante che accompagna la degustazione con un retrogusto piacevolmente persistente. Ideale se bevuto a una temperatura di 4° – 5° C è perfetto per l’aperitivo ma anche per accompagnare piatti a base di carni bianche, pesce e crostacei.

Protagonista anche nel packaging

Viene da sé che un prosecco così speciale deve anche presentarsi con un packaging originale e d’impatto. E allora ecco una bottiglia interamente rivestita da uno sleever finemente decorato nel suo insieme a grafiche florali di freschi colori pastello su bianco, tra i quali si intravede l’originale profilo di Lorenzo Da Ponte. Il rivestimento ha anche la funzione di difendere il prosecco dai possibili danni derivati dalla luce e può essere tolto e riciclato nella plastica una volta finita la bottiglia.

 

 

L’esclusività dei prosecchi Da Ponte

Questa nuova proposta ‘di gusto’ si aggiunge alla preziosa selezione di prosecchi per la quale la Distilleria Andrea Da Ponte è ampiamente conosciuta e tra i quali spiccano il Prosecco Superiore Don Giovanni Da Ponte DOCG Brut ed Extra Dry, spumantizzati secondo il metodo italiano con naturale presa di spuma, senza dimenticare l’amatissimo spumante dolce Fior D’arancio Colli Euganei DOCG.

Condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Articoli correlati

Eventi

APPUNTAMENTO A TIRRENO CT 2023

#fiere #ospitalità #business Tempo di lettura: 2 minuti GRANDE SUCCESSO PER TIRRENO C.T. E BALNEARIA, CAPOFILA DELLA RIPARTENZA FIERISTICA POST PANDEMIA. SONO GIÀ PRONTE LE

Digital & Performance

TREND DI VIAGGIO IN HOTEL 2022

di ReviewPro #viaggi #trend #bestpractice Tempo di lettura: 4 minuti 10 PREVISIONI SULLE TENDENZE DEI VIAGGI IN HOTEL NEL 2022 E ALCUNE BEST PRACTICE PER

Carrello chiudi