L’ULTIMO FOOD RETAIL MARKET REPORT, DEDICATO A MILANO, TRATTEGGIA I NUOVI PARADIGMI F&B DEL POST PANDEMIA

#retail #f&b #milano

Tempo di lettura: 3 minuti

Uno studio verticale sul mondo del F&B dedicato a una città in particolare: Milano. Autentica Silicon Valley del F&B italiano, Milano si conferma anticipatrice di tendenze e concept su scala nazionale, cartina tornasole per analizzare temi chiave nello sviluppo di un settore in costante cambiamento. Tra questi il ruolo centrale giocato dalle periferie nella nuova geografia dei consumi e quello dei dehors. «Dopo la consacrazione del 2015 con EXPO, Milano ha continuato a mostrarsi la piazza italiana più interessante per il mercato del F&B – osserva Gianluca Sinisi di Engel & Völkers Commercial che con UBRI ha realizzato il Food Retail Market Report 2022, focalizzato sulla metropoli lombarda. – La crescita di questo settore e la costante apertura di numerose attività stanno contribuendo a ridefinire la geografia della nostra città, i suoi quartieri, le sue strade. Il F&B ha un ruolo che esula da quello di mero attore di mercato, è un collante per le relazioni, uno spazio che risponde al nostro bisogno di socialità, lo specchio della nostra società».

72 BRAND

che fanno parte

del network UBRI

ad oggi

DECENTRALIZZARE. MODELLO CAPILLARE

«Le dinamiche sono molto cambiate rispetto al 2020 – spiega Vincenzo Ferrieri, Presidente UBRI e Ceo GIOIA SpA. – La tendenza ora ci spinge non più verso i centri commerciali ma verso periferie che non avremmo considerato tempo fa e che diventano loro stesse luoghi di tendenza. Diventa sempre più importante il presidio capillare dei brand che tendono a svilupparsi in più distretti possibili della città». Le periferie dunque tornano a giocare un ruolo determinante nella strategia dei consumi. «Alcuni fenomeni che abbiamo studiato assieme a UBRI in questo Food Market Report, come la verticalizzazione dell’offerta di prodotto o la ridefinizione dello spazio del punto vendita – nota Gianluca Sinisi – sono sociali prima che F&B. Desideriamo cibo più sano, ecosostenibile e lo cerchiamo vicino a casa: comportamenti che hanno conseguenze importanti per il Real Estate, per le nostre città, per la nostra società».

«LA TENDENZA ORA CI SPINGE NON PIÙ VERSO I CENTRI COMMERCIALI MA VERSO PERIFERIE CHE DIVENTANO LORO STESSE LUOGHI DI TENDENZA»

F&B INCIDENZA AL 35%

La stessa divisione della città di Milano in 25 distretti, 10 in più rispetto al rapporto dello scorso anno, è testimonianza del cambiamento che la città – e tutto il mercato – sta subendo relativamente al F&B. Un quadro che ne sintetizza gli aspetti di maggior interesse in chiave F&B. Un settore la cui incidenza si attesta sul 35% di media. Sono stati quasi 85 milioni i transiti pedonali lungo i distretti milane si coinvolti nel report . Un +15% rispetto allo stesso periodo del 2021. Alcune aree in particolare, come Cordusio Dante, Ticinese Carrobbio e Duomo, hanno visto un aumento dei passaggi pedonali nell’ordine del +30% rispetto al 2021. Suddivisi per un 67% in passaggi pedonali infrasettimanali e per il 33% nel weekend.

35%

INCIDENZA MEDIA F&B

+15%

VARIAZIONE % 2022/2021

57%

DIFFUSIONE MEDIA DEHOR

84.980.647

PASSAGGI PEDONALI TOTALI

Fonte: Food & Beverage Retail Market Report 2022 Dati relativi alla città di Milano

 

DEHORS. MAI PIÙ SENZA

Novità di questa edizione è la rilevazione dei dehors esterni. Fenomeno cresciuto nel periodo pandemico, i dehors si confermano tema destinato a restare. In tutti i 25 distretti la presenza è superiore al 30%. Con un’incidenza media del 57% e punte dell’83,1%. «C’è una grande richiesta degli spazi esterni, necessari per riuscire a fatturare durante tutto l’anno – sottolinea Vincenzo Ferrieri. – La rivoluzione del dehor, rafforzata dalla campagna che come UBRI abbiamo fatto a Milano per normalizzarli, ha ampliato la redditività, messa a rischio da criticità quali i costi energetici e il recruiting di personale».

DEHORS PROLUNGATI

FINO AL 30.06.23

 

La Legge di Bilancio entrata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 29.12 ha prorogato il termine per l’occupazione del suolo pubblico per il settore della ristorazione dal 31 dicembre 2022 al 30 giugno 2023.

MAPPA DEI DISTRETTI E INCIDENZA F&B

Food & Beverage Retail Market Report 2022, Milano

Fonte/Source: Elaborazione E&VC/E&VC Processing

 

INDICATORI PREZIOSI

Tra le altre rilevanti novità di questa seconda edizione del report troviamo l’indice di vacancy per singolo distretto, il Saturday Ratio – indicatore che permette di comprendere se il sabato il numero dei passaggi è superiore o meno alla media settimanale – e l’Indice di visibilità F&B, calcolato sulla base del numero di vetrine sul fronte strada che punta a consentire di quantificare in modo oggettivo la percezione della caratterizzazione merceologica di una determinata via e/o distretto. Per ogni distretto sono poi stati forniti il numero di negozi totali, l’incidenza F&B, le tipologie di attività e di brand presenti, la categoria F&B principale e valori economici che si riferiscono al canone medio (in euro al metro quadro) e al rendimento percentuale lordo.

ANALISI DEI FLUSSI DI PASSAGGIO GEN-SET 2022 VS GEN-SET 2021*

Food & Beverage Retail Market Report 2022, Milano

Fonte/Source: Elaborazione E&VC/E&VC Processing

L’ANALISI DEI FLUSSI

Per ogni distretto sono stati analizzati ed elaborati i dati fonte Mytraffic restituendo:

 

 

_ Flussi di passaggio per giorno della settimana

numero passaggi pedonali medi per giorno della settimana

_ Flussi di passaggio Infrasettimanali:

numero passaggi pedonali medi registrati dal lunedì al venerdì

_ Flussi di passaggio Weekend:

numero passaggi pedonali medi nelle giornate di sabato e domenica registrati

_ Flussi di passaggio Pranzo:

numero passaggi pedonali medi registrati dalle 12.00 alle 14.00

_ Flussi di passaggio Cena:

numero passaggi pedonali medi registrati dalle 20.00 alle 22.00

_ Flussi di passaggio orari:

numero passaggi pedonali medi registrati dalle 7.00 alle 23.00

_ Flussi di passaggio mensili:

numero passaggi pedonali mensili da gennaio a settembre 2021 e 2022

_ Saturday Ratio:

proporzione passaggi pedonali del sabato rispetto alla media settimanale (se il valore è superiore a 1 significa che il sabato il numero di passaggi è superiore alla media settimanale)

PROSPETTIVE 2023

 

«Nonostante il problema attuale che stiamo affrontando dell’aumento generalizzato dei prezzi delle materie prime e la carenza di reperibilità di esse stesse – sottolinea Vincenzo Ferrieri – il settore della ristorazione, dopo aver sofferto due anni di profonda crisi causata dalla pandemia, è finalmente ripartito». Il 2023 può e deve rappresentare un cambio di passo importante per tutto il comparto Horeca. Opportunità che sarà possibile costruire solo sulla base di un attento studio delle dinamiche e tendenze di mercato. Di cui questo report è tassello prezioso.

vincenzo ferrieri

Vincenzo Ferrieri, Presidente UBRI e Ceo GIOIA SpA

gianluca sinisi

Gianluca Sinisi, Engel & Völkers Commercial

Seguici sempre sui nostri social

InstagramFacebookLinkedin

Condividi il post

Articoli correlati

Sara Abdel Masih esperta di luxury management
Interviste

SARA ABDEL MASIH. LA LEADERSHIP DEL FUTURO? «EMPATICA E SENSORIALE»

Il BEAM di Bolzano, meeting che promuove lo scambio interdisciplinare nell’industria dell’ospitalità e che riunisce protagonisti del settore ritenuti innovatori, decisori e visionari, ha invitato Sara Abdel Masih come “main speaker” all’edizione 2024.

Carrello chiudi